Ancora un dramma del lavoro in un impianto di estrazione, è il secondo in pochi giorni

·1 minuto per la lettura
La miniera di Zofiowka
La miniera di Zofiowka

Drammatico incidente in una miniera di carbone della Polonia, dieci minatori risultano dispersi e si teme per le loro sorti dopo che i soccorritori hanno perso ogni contatto radio con il loro caposquadra. Ancora un dramma del lavoro ed ancora una volta in un impianto di estrazione, è il secondo in pochi giorni avvenuto in due differenti miniere ma entrambe della stessa società. L’impianto in cui si è consumato il dramma è quello di Zofiowka, di proprietà della compagnia Jsw, nel sud del paese.

Incidente in una miniera della Polonia

Un comunicato dei vertici aziendali ha spiegato che “i soccorritori non hanno segnali da 10 persone”. Sulle cause dell’incidente è ancora mistero: alcuni lanci ed alcune pagine social parlano di una esplosione innescata dal gas ma non è dato sapere se la causa oggettiva sia quella, dato che sul posto sono ancora asserragliate squadre di soccorritori e unità della polizia. Fonti più attendibili invece parlano di un terremoto che avrebbe innescato un crollo, ma in questi casi l’errore del traduttore è sempre in agguato.

Forse un terremoto ha innescato il crollo

Il disastro sarebbe avvenuto alle 15.39 e alcuni media spiegano che nell’area dell’incidente “c’erano 52 dipendenti, 42 dei quali erano riusciti ad uscire da soli”. Soltanto pochi giorni fa, mercoledì 20 aprile, un incidente analogo ma con esiti accertati ancora più terribili si era verificato in un altro impianto della Jsw, quello di Pniowek: lì ed in quel frangente c’erano stati cinque morti accertati e sette minatori dati per dispersi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli