"Andate in vacanza dopo la seconda dose di vaccino": l'appello di Vaia

·1 minuto per la lettura
Passeggeri in partenza dall'aeroporto intercontinentale
Passeggeri in partenza dall'aeroporto intercontinentale

“Dobbiamo andare incontro alle persone per agevolarle nelle vaccinazioni e nel Lazio lo faremo con centri nelle località turistiche, ma prima dobbiamo tutti noi essere attenti e partire per le vacanze con la seconda dose di vaccino già fatta. Uno dei cardini delle nostre campagne è il convincimento, spiegare bene alle persone il valore dei vaccini e dare loro la consapevolezza”. E’ l’appello agli italiani di Francesco Vaia, direttore dell’Inmi Spallanzani di Roma.

“Non è il tempo della preoccupazione - rimarca all’Adnkronos Salute Vaia - ma è il tempo di agire, dobbiamo vaccinare tutti e metterci in sicurezza e poi sequenziare le varianti”. Sulla vaccinazione eterologa “abbiamo avviato allo Spallanzani una sperimentazione che vuole dare consapevolezza e fiducia alle persone - ricorda il direttore - ma quasi sicuramente il ’mix ’di vaccini migliora la nostra capacità di produrre anticorpi”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli