Andrea Bocelli, morto il cane Chopin: "Eri e rimarrai parte di noi"

Andrea Bocelli morto cane
Andrea Bocelli morto cane

Terribile lutto per Andrea Bocelli: dopo undici anni di vita insieme, il cane Chopin è morto. A rendere pubblica la triste notizia è stato il tenore stesso, che ha dedicato parole bellissime al fedele amico a quattro zampe.

Andrea Bocelli: è morto il cane Chopin

Con una bellissima foto che lo ritrae con lui al mare, Andrea Bocelli ha annunciato ai fan la morte del cane Chopin. L’amico a quattro zampe del tenore è scomparso dopo ben undici anni insieme. E’ stato un vero e proprio membro della famiglia per tutti e il 63enne gli ha riservato parole bellissime. Andrea ha scritto:

“Dopo undici anni di gioia silenziosa, hai lasciato questo mondo pigramente senza lamentarti in una calda giornata estiva. Amante della pace e della quiete (che tanto di rado regnava in casa Bocelli), sei stato per tutti noi un amico saggio, affettuoso, placido, pronto a diffondere la tua serenità e la pace che hai saputo infondere”.

Le parole struggenti di Andrea Bocelli

Bocelli ha proseguito:

“Hai sempre amato la musica, Chopin. In armonia con il nome che portava valorosamente, mostravi una particolare predilezione per il pianoforte. In effetti, sceglievi regolarmente di sdraiarti e ascoltare (e dormire) esattamente tra il pedale e il piede, partecipando effettivamente alla musica. Questo è per te: eri e rimarrai parte di noi, un saluto, un sorriso, un pensiero carico di gratitudine e di dolci ricordi”.

Bocelli ha dedicato bellissima parole al suo cane, sottolineando che rimarrà per sempre cuore di tutti i suoi familiari.

L’affetto di amici e fan

L’annuncio della morte del cane di Andrea Bocelli ha immediatamente catturato l’attenzione di amici e fan. Tutti si sono uniti al suo dolore, complimentandosi per le bellissime parole che ha riservato all’amato Chopin.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli