Andrea Damante e Asia Nuccetelli insieme: l’incubo della De Lellis

Andrea Damante e Asia Nuccetelli

Durante la sua permanenza nella casa più spiata d’Italia, la figlia di Antonella Mosetti aveva mostrato una certa vicinanza e affinità nei confronti del famoso ex tronista di Uomini e Donne. Difficile resistere al suo fascino e all’animo dolce. Eppure lei ha sempre assicurato fosse solo un caro amico, senza mai nascondere la complicità che li univa e l’affetto con cui Damante si premurava di lei. La loro sintonia aveva fatto ingelosire Giulia De Lellis, la storica ex fidanzata del dj veronese, entrata nella casa del Grande Fratello Vip per chiarire la situazione. Lui le aveva giurato il suo folle amore e i due pensavano che la loro love story sarebbe durata a vita. Il resto è storia. A distanza di quattro anni, Andrea Damante e Asia Nuccetelli sono stati immortalati di nuovo insieme. La foto incriminata è stata pubblicata sui social da Pamela Prati.

Andrea Damante e Asia Nuccetelli insieme

L’incubo che Giulia De Lellis aveva nel 2016 è diventato realtà?

Durante la prima edizione del Gf Vip, Andrea Damante si è fatto conoscere al grande pubblico. L’anno successivo è stato il turno della De Lellis, al tempo sua fidanzata. Per la quarta edizione del reality show più visto e chiacchierato d’Italia, Alfonso Signorini, l’attuale conduttore, la voleva come opinionista. Dopo il suo rifiuto, la scelta è ricaduta su Pupo e Wanda Nara. La fidanzata di Iannone, inoltre, pare non si sia presentata neppure al party inaugurale. Secondo alcune voci circolate nelle ultime ore, la giovane modella potrebbe non aver accettato l’invito per evitare di incontrare il suo ex compagno e la sua storica rivale, figlia della Mosetti.


Andrea Damante e Asia Nuccetelli

Sulla De Lellis il direttore di “Chi” ha dichiarato: “Volevo facce nuove, allora ho pensato a Giulia De Lellis. Con lei mi ero “appiccicato” l’anno scorso. Poi a novembre (inizialmente dovevamo andare in onda a novembre) sarebbe uscito il suo libro per Mondadori e sapevo che sarebbe stato un successo. Averla lì mi consentiva “il dove eravamo rimasti””.