Andrea Damante: “Il libro di Giulia De Lellis? Trash, fatto per soldi”

andrea damante

Andrea Damante ha finalmente rotto il silenzio sul libro scritto dall’ex fidanzata Giulia De Lellis. “Le corna stanno bene su tutto (ma io stavo meglio senza)”, questo il titolo del romanzo, narra proprio dei vari tradimenti che il dj veronese ha regalato a quella che era la sua Giulietta. Il Dama si è dichiarato tutt’altro che felice dell’opera e l’ha definita “trash”.

Andrea Damante sul libro della De Lellis

Mentre Giulia De Lellis continua a dichiarare di aver “scritto un libro”, ad inserire infiniti swipe up nelle sue Instagram Stories per l’acquisto dello stesso e a sottolineare che l’ex Andrea Damante era al corrente di tutto, quest’ultimo ha finalmente rotto il silenzio. Intervistato dal settimanale Gente, il dj veronese si è tolto qualche sassolino dalle scarpe. Nello specifico, il Dama non ha apprezzato per niente il fatto che la bella Giulietta abbia deciso di dare in pasto al mondo quella che è stata la loro storia d’amore. Nata nel 2016 all’interno degli studi di Uomini e Donne, la love story dei Damellis è giunta al capolinea dopo una serie di tradimenti. Questo almeno è quello che la De Lellis racconta nella sua ‘opera prima’. In merito, Andrea ha dichiarato: “Ho fatto degli errori, ma ciò che più mi dispiace è che Giulia abbia buttato via la nostra storia così, con un libro che tra l’altro non avrà scritto lei”. Come già dichiarato ampiamente dalla De Lellis, “Le corna stanno bene su tutto (ma io stavo meglio senza)” è stato scritto da lei insieme all’autrice e blogger Stella Pulpo. Proprio qualche giorno fa, l’ex corteggiatrice, nel mostrare ai suoi fan il libro, ha fatto vedere loro come all’interno siano stati riportati disegni e frasi che lei appuntava nel corso della stesura. Insomma, pare che il Dama non creda molto al fatto che la sua ex abbia contribuito al lavoro, anzi, è convinto che sia stata solo una terza persona a mettere il suo ‘privato’ su carta.

Trash per business?

Il dj veronese ha proseguito: “Certe rivelazioni sono una cosa talmente trash, fatta solo per guadagnare un po’ di soldi che proprio non mi appartiene”. Stando a quanto si legge, Damante è convinto che i contenuti del libro siano stati studiati solo per vendere qualche copia in più e fare business. Possibile che la De Lellis si sia inventata la storia dell’avocado, della playstation sotto l’acqua e dei suoi vestiti ridotti a brandelli? Andrea ha concluso: “Sono davvero dispiaciuto, ma preferisco non commentare. Meglio lasciar parlare il mio lavoro, la mia musica e il mio primo disco, in uscita per l’anno prossimo”. Per fortuna che Giulietta aveva dichiarato più volte che il suo ex fidanzato era al corrente del libro e anche sereno, altrimenti cosa avrebbe potuto dichiarare il Dama? L’esperta di stile risponderà alle accuse del dj veronese? Non possiamo fare altro che rimanere in attesa di ulteriori sviluppi, anche perché difficilmente la De Lellis accetterà che la sua ‘opera prima’ è stata definita un cumulo di “trash”.