Andrea Grilli si sveglia dal coma e parla con la moglie: “Ciao amore”

Andrea Grilli svegliato coma

Dopo 23 giorni di coma all’ospedale Papa Giovanni di Bergamo, Andrea Grilli si è svegliato e ha pronunciato alcune parole rivolte alla moglie Ramona. Ancora non si può parlare di completa guarigione ma si tratta di una grande vittoria per il runner lecchese.

Andrea Grilli si è svegliato dal coma

A dare la notizia sono stati i Falchi di Lecco, la squadra sportiva in cui corre. Già durante gli ultimi giorni di coma vi erano stai dei miglioramenti e dei piccoli progressi. Per esempio aveva iniziato a reagire a voci esterne, a stringere la mano della persona che gli parlava e ad aprire lentamente gli occhi. Poi, il 23 dicembre 2019, per i suoi familiari e amici è arrivato un regalo di Natale in anticipo.

Durante l’orario riservato alle visite, la moglie ha iniziato a parlargli come sempre e da lui è arrivata la reazione che tutti stavano attendendo. Ovvero il risveglio e la pronuncia di alcune parole a lei dedicate, fra cui “Ciao amore“. “Bentornato Andrea, questa antivigilia di Natale chi se la dimenticherà più?“, scrivono sulla pagina Facebook i Falchi.

L’incidente

Era il 30 novembre 2019 quando Andrea era rimasto gravemente ferito dopo essere caduto in un dirupo sul Resegone mentre stava facendo un’escursione. Il ragazzo era scivolato su una lastra di ghiaccio ed era precipitato in un canale dopo aver fatto un volo di oltre 60 metri.

A dare l’allarme era stata una donna che stava facendo una camminata a Brumano, vicino al rifugio Azzoni. Questa aveva sentito delle urla e poi visto un ragazzo che, dopo essere scivolato su un sentiero ghiacciato, era caduto e si era aggrappato a un albero. Giunti sul posto, quel ragazzo era già riuscito a mettersi in salvo con le sue forze, ma più in basso a oltre 60 metri in fondo al dirupo, si era scoperto che c’era un’altra persona esanime, ovvero Andrea, che venne immediatamente trasportato in condizioni gravissime in ospedale.