Andrea Zenga, online la chat Whatsapp: piovono critiche

Andrea Zenga chat Whatsapp
Andrea Zenga chat Whatsapp

Andrea Zenga è finito al centro delle polemiche per una chat Whatsapp che, inavvertitamente, è finita online. La colpa, se tale può essere definita, è della fidanzata Rosalinda Cannavò che lo ha immortalato proprio mentre stava rispondendo ad un messaggio privato. I fan sono a dir poco infuriati.

Andrea Zenga: online la chat Whatsapp

Diventato famoso grazie alla sua partecipazione al Grande Fratello Vip, Andrea Zenga è ad oggi parecchio seguito sui social. Il merito è anche della storia d’amore, nata proprio all’interno della Casa più spiata d’Italia, con Rosalinda Cannavò. I due, dopo la fine del reality, sono andati a convivere e hanno iniziato a condividere con i seguaci parte della loro quotidianità. E’ proprio durante uno di questi momenti, però, che è andato in scena uno scivolone che i follower non si sarebbero mai aspettati. Per errore è andata online una chat Whatsapp di Andrea.

La chat tra Andrea e il suo manager

E’ stata Rosalinda a commettere la gaffe. La Cannavò ha ripreso in video il suo fidanzato, inquadrando in modo chiaro la chat Whatsapp che lui aveva aperta sul suo smartphone. Nel messaggio in questione, si legge un consiglio del manager di Andrea che non è affatto piaciuto ai fan. In sostanza, l’uomo lo invita a salutare i fan sui social. Un gesto molto spontaneo, non trovate?

L’ira dei fan di Andrea Zenga

Il video che immortala la chat Whatsapp di Zenga è diventato virale in un lampo e i fan si sono infuriati. Su Twitter, ad esempio, si legge: “Che tristezza non c’è più nulla di spontaneo dovrebbe essere un piacere per chi li segue non un obbligo che brutto” oppure “Ma almeno fare i saluti spontanei, no?” o ancora “Così fan tutti e il circo social continua, andassero tutti a lavorare“. Per il momento, Andrea non ha risposto alle critiche.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli