Andria, dal 20 al 27 luglio il Festival della Disperazione

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 16 lug. (askanews) - Una settimana di talk, spettacoli e conferenze, dal 20 al 27 luglio ad Andria, per il nuovo appuntamento con il Festival della Disperazione. Unico evento italiano dedicato al sentimento più letterario per eccellenza, anche per quest'anno il festival - organizzato dal Circolo dei Lettori di Andria - porterà nella cittadina pugliese scrittori, giornalisti, artisti, scienziati e musicisti.

"Che fatica sopravvivere", questo il tema del nuovo appuntamento: insieme agli ospiti scenderemo, oltre ogni sconforto, in un'esplorazione culturale e antropologica nei territori della disperazione alla ricerca dei risvolti seri e ironici della stessa.

Sette giorni di appuntamenti - a partire dalle ore 19 presso il Seminario Vescovile di Andria - in compagnia di tantissimi protagonisti di questa VI edizione: da Luca Barbarossa a Ilaria Gaspari, da Beatrice Schiros alla coppia di filosofi Maura Gancitano e Andrea Colamedici. E poi Stefania Maurizi, Enrica Tesio, Andrea Mirò, Guido Catalano, Roberto Mercadini, Luca De Gennaro, Antonio Losito e molti altri che dibatteranno sulla complessità del nostro quotidiano.

"Mai come quest'anno il Festival della Disperazione, nella sua essenza, è aderente allo spirito con cui è nato. Abbiamo imparato che la disperazione può essere un punto di partenza per reagire e che, talvolta, la speranza può essere una trappola. È dalla nostra disperazione che nasce questa sesta edizione del festival, come sempre ci sarà da ridere e da piangere come solo la disperazione sa fare", ha detto il direttore Gigi Brandonisio.

Nell'ambito del Festival, il 28 luglio - alle ore 21 presso il Giardino del Mediterraneo di Andria - ci sarà la premiazione del concorso Non arriviamo a fine mese: il contest fotografico ideato dal Circolo "Thomas Sankara" Legambiente di Andria per raccogliere, attraverso la fotografia, il racconto degli sprechi che ci circondano.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli