Angola, hacker Rui Pinto confessa: "responsabile dei Luanda Leaks"

Coa

Roma, 27 gen. (askanews) - Il portoghese Rui Pinto, hacker responsabile dello scandalo "Football Leaks", ha rivelato oggi di essere l'autore dei "Luanda Leaks", che coinvolgono la miliardaria angolana Isabel dos Santos, nel frattempo accusata dal suo paese di frode e appropriazione indebita.

L'hacker 31enne, arrestato in Ungheria un anno fa e attualmente detenuto in Portogallo, "si assume la responsabilità" di aver trasmesso alla fine del 2018 "tutti i dati alla base delle recenti rivelazioni" sulla fortuna della figlia dell'ex presidente angolano, hanno annunciato l'avvocato francese William Bourdon e il suo collega portoghese Francisco Teixeira da Mota.(Segue)