Anice, la musica e il potere della coralità: «La provincia è uno stato dell'anima»

Dopo Mina, anice torna con il singolo Carillon, racconto di notti in bianco in città, dove le sirene fanno più rumore delle preghiere. Classe 1996, Anna parte dalle radici del suo nome di battesimo per chiamarsi come l’aroma dell’assenzio bevuto dai poeti maledetti. Da bambina, a Imperia, Anna si appassiona alla musica gospel (che ritroviamo in Carillon) e all'RnB che contraddistingue più invece il singolo d'esordio Mina, uscito a febbraio 2021. «Ho scritto Mina nel settembre 2019, lavoravo ancora nella moda. - ci racconta anice - La sera tornavo in motorino e avevo questo suono in testa. Dico sempre infatti che è un pezzo nato in motorino. Parla della mia vita in provincia e, in generale, di quel periodo in cui lavoravo, ma non ero soddisfatta. Infatti sognavo di essere altrove».