Anika Chebrolu ha trovato una molecola che inibisce il virus

·1 minuto per la lettura
Anika Chebrolu cura covid
Anika Chebrolu cura covid

Potrebbe esistere una cura al Covid-19 differente dal vaccino. A rivelarlo è una studentessa del Texas: Anika Chebrolu. La quattordicenne ha vinto il concorso 3M Young Scientist Challenge proprio per avere presentato un progetto relativo al virus. All’interno di esso spiega la possibilità che una particolare molecola riesca ad inibire il SARS-CoV-2. Il lavoro sull’identificazione del farmaco gli è valso ben 25mila euro.

La cura al Covid-19

Anika Chebrolu ha individuato, in particolare, una molecola che, legandosi ad una proteina del Covid-19, riesce a inibirlo, impedendogli di funzionare e, dunque, di attaccare il corpo umano. La quattordicenne è riuscita ad isolare la molecola in un database di oltre 682 milioni di composti.

Negli ultimi giorni ho visto che molto clamore mediatico intorno al mio progetto, poiché coinvolge il virus e riflette le nostre speranze di porre fine a questa pandemia poiché io, come tutti gli altri, desidero che torniamo presto alle nostre vite normali. Il modo in cui svilupperò ulteriormente questa molecola con l’aiuto di virologi e specialisti nello sviluppo di farmaci determinerà il successo di questi sforzi“, ha spiegato Anika Chebrolu in una intervista rilasciata alla Cnn.