Animali e caldo estremo, come aiutarli: così può essere evitato il colpo di calore

Animali e caldo estremo, come aiutarli: così può essere evitato il colpo di calore
Animali e caldo estremo, come aiutarli: così può essere evitato il colpo di calore

Il caldo, si sa, è il nemico principale di uomini e animali con l'arrivo dell'estate. Le elevate temperature, infatti, possono causare grossi problemi di salute tanto alle persone quanto ai nostri amici a quattro zampe che, a differenza di noi umani, molto spesso non riescono a difendersi da soli.

L'emergenza meteo delle ultime settimane ha messo a dura prova tutti noi e i nostri animali, motivo per il quale anche la prossima ondata di caldo in arriva non è da sottovalutare e non bisogna farsi trovare impreparati. Avere un occhio di riguardo per i nostri amici a quattro zampe, infatti, aiuterà a evitare situazioni spiacevoli come colpi di calore e malanni per gli animali domestici.

Ma cosa fare per tenerli al sicuro? Dal punto di vista fisiologico gli animali gestiscono il caldo in modo diverso dall’uomo e riescono a regolare la loro temperatura corporea attraverso zampe e naso. I cani possono solo ansimare per raffreddarsi — facendo evaporare l’acqua attraverso i polmoni, la lingua e le superfici umide della bocca. I gatti in genere si leccano il pelo per tenersi al fresco e la saliva evapora dal pelo.

VIDEO - Caldo estremo, ecco come proteggere i polpastrelli del tuo cane dalle scottature

Cosa fare in casa

Che sia cane o gatto, in caso di gran caldo bisognerebbe tenere l’animale domestico in spazi climatizzati per la maggior parte della giornata. Se non si ha l’aria condizionata, poi, bisognerebbe procurarsi un ventilatore per cercare di mantenere le stanze non più calde dei 27° per evitare di far andare in difficoltà gli animali.

Se lasciati all’esterno della casa, bisognerebbe assicurarsi che abbiano abbastanza ombra e acqua fresca. Mai lasciarli, comunque, incustoditi.

Cosa fare fuori

Per le passeggiate, poi, bisogna prestare attenzione. Molti cani sviluppano un colpo di calore durante l'uscita, che dovrebbero essere generalmente più sicura al mattino presto e al tramonto e, ove possibile, limitata alle zone ombreggiate con accesso all’acqua. Se l’acqua non è disponibile lungo il percorso, ricordarsi di portarne un po’ con sé.

Attenzione anche quando si viaggia in auto. Infatti ogni anno centinaia di animali muoiono per esaurimento da calore dopo essere stati lasciati nei veicoli parcheggiati e oltre il 50% dei cani portati dai veterinari con un grave colpo di calore muore. Il consiglio quindi è di non lasciare mai gli animali a bordo da soli, perché le auto possono diventare delle trappole infernali oltre i 50°.

VIDEO - Al mare con il tuo amico a 4 zampe: ecco a cosa fare attenzione

Colpo di calore, come comportarsi

Ma se, per un motivo che non riusciamo a spiegarci, il nostro animale dovesse subire un colpo di calore, essere tempestivi è di vitale importanza. Il trattamento precoce, infatti, è fondamentale. Qualsiasi animale con un colpo di calore ansimerà e respirerà più rapidamente. Possono anche stancarsi, barcollare quando camminano o non avere l’energia per muoversi. Se non trattata, può evolvere in diarrea, vomito, adattamento, collasso e perdita di coscienza.

Il raffreddamento rapido è il modo migliore per abbassare la temperatura corporea. Devono essere raffreddati con acqua, ma se hanno perso conoscenza assicurati che la loro testa sia tenuta lontana dall’acqua. Il consiglio è comunque quello di chiedere quanto prima un consulto di un veterinario.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli