Animali: sorpresi a vendere cani, coppia denunciata a Milano

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 2 set. (Adnkronos) – Gli agenti della Polizia ferroviaria di Milano hanno denunciato un uomo e una donna, di 46 e 52 anni, per i reati di maltrattamento di animali e falsità materiale commessa dal privato. I poliziotti, durante il servizio di vigilanza vicino alla stazione Centrale, li hanno sorpresi "a vendere cuccioli di cane di razza bassotto e barboncino ad acquirenti reperiti tramite sito internet 'Subito.it'", si legge nella nota firmata dal procuratore di Milano Marcello Viola.

Gli animali, cinque cuccioli in tutto, privi di sistemi di individuazione microchip, sono stati trovati disidratati, sporchi di urina, rinchiusi in due trasportini di piccole dimensioni all'interno dell'abitacolo di un'auto, con scarse condizioni igieniche ed elevata temperatura. Dagli accertamenti svolti sui libretti dei piccoli a quattro zampe è emerso che gli stessi erano incompleti nelle indicazioni del veterinario circa l'avvenuta verminazione e somministrazione del primo vaccino.

I cuccioli, sottoposti a sequestro, sono stati affidati dal personale della polizia locale in giudiziale custodia alle stesse persone intenzionate all'acquisto. Al termine, gli agenti hanno sequestrato al 46enne la somma di 3.500 euro, soldi derivanti, secondo gli investigatori, da una precedente vendita di altri cuccioli.