Ankara accusa curdi di aver violato tregua: "14 attacchi in 36 ore"

Sim

Roma, 19 ott. (askanews) - Ankara ha respinto l'accusa mossa dalle forze curdo siriane di aver violato il cessate il fuoco concordato con gli Stati Uniti, puntando il dito a sua volta contro "i terroristi che hanno condotto 14 attacchi nelle ultime 36 ore". E' quanto si legge in un comunicato del ministero della Difesa riportato dai media turchi, in cui si afferma che "le forze armate turche hanno pienamente rispettato quanto concordato con gli americani". (Segue)