Anm torna a Palermo il 19 luglio per ricordare Paolo Borsellino

Cro/Mpd

Roma, 17 lug. (askanews) - "Ci sono donne e uomini del Novecento che con le loro storie testimoniano impegno, dedizione al bene comune, onestà sopra ogni cosa. Paolo Borsellino è uno di loro. Un faro che, a distanza di anni dalla sua scomparsa, continua a indicarci la strada. La strada di chi non scende a compromessi, neanche quando è in gioco la vita. Un esempio che aiuta tutti i magistrati nel loro quotidiano lavoro. Intuizione, capacità e statura morale possono e devono convivere, questo ci ha insegnato Paolo Borsellino: l'Associazione Nazionale Magistrati tornerà a Palermo per ricordare la tragica uccisione del magistrato e dei cinque agenti della sua scorta Emanuela Loi, Agostino Catalano, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina". E' quanto si legge in una nota dell'Anm che già da domani, 18 luglio, sarà a Marsala, per la tavola rotonda "L'amministrazione della giustizia tra etica e comunicazione" .