Anna Munafo e i chili di troppo: "Peso 92 chili ma sto bene"

·2 minuto per la lettura
anna munafo chili
anna munafo chili

Anna Munafò ha subito body shaming, ma non è una novità. Intervistata da Fanpage.it, l’ex tronista di Uomini e Donne ha confessato che è stata criticata per i chili di troppo anche quando partecipò a Miss Italia, nel lontano 2005.

Anna Munafò: i chili di troppo

Negli ultimi tempi, Anna Munafò ha parlato su Instagram del body shaming. L’ex tronista di Uomini e Donne ha raccontato di essere stata attaccata per i chili di troppo. Un anno fa, è diventata mamma del piccolo Michael e, com’è normale che sia, è ingrassata un po’. Anna, però, non dà la colpa solo alla gravidanza, ma ammette, senza giri di parole, di aver preso peso anche perché ama mangiare. 

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Ex tronista Anna Munafò: 'Sono ingrassata 28 chili'

Anna Munafò, i chili di troppo: le parole

Intervistata da Fanpage.it, Anna ha dichiarato: 

“Dopo la gravidanza ho preso 31 kg, poi ne ho persi la metà e successivamente li ho ripresi in parte. Mi piace mangiare. Non mi importa dell’aspetto fisico. Un pomeriggio sono uscita, ero a un aperitivo e c’era una persona che conosco. Ha chiamato gli amici per dire loro di voltarsi, guardarmi e notare quanto fossi ingrassata. Ho assistito a tutta la scena”. 

Davanti a questa scenetta davvero triste, la Munafò ha reagito con una grande risata. Non si sente toccata dal giudizio degli altri, tanto che rivela senza problemi il suo peso attuale: 92 chili per 1,76 centimetri di altezza. 

Anna Munafò: chili di troppo e l’esperienza a Miss Italia

Nel 2005, Anna partecipò a Miss Italia, classificandosi seconda dietro a Edelfa Chiara Masciotta. Anche in quella circostanza, la Munafò venne presa in giro per i chili di troppo. In realtà, non era assolutamente sovrappeso: pesava solo 58 chili. Eppure, le colleghe la criticarono, arrivando ad architettare un piano assurdo. Ha raccontato: 

“Ero magra, ma non anoressica. Avevo le mie forme. Arrivammo sul podio io ed Edelfa Chiara Masciotta. Mi arrivò voce, che alcune delle finaliste si erano messe d’accordo che se avessi vinto io non mi avrebbero applaudito o festeggiato perché per loro ero grassa. Per loro ero la cicciona della situazione solo perché avevo i fianchi, il seno, il sedere. Questo per dirti che è da quando sono piccola che di quello che dicono le persone non mi interessa nulla”. 

Oggi, come allora, Anna non si sente minimamente toccata dal giudizio altrui e prosegue la sua vita con gioia, dividendosi tra la famiglia e il mobilificio che gestisce con entusiasmo. 

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli