Annalisa Minetti sorprende tutti: “Con questi occhiali riesco a leggere e a vedere i volti”

·1 minuto per la lettura
annalisa minetti occhiali
annalisa minetti occhiali

La talentuosa Annalisa Minetti ha letteralmente strabiliato tutti con il suo recente racconto a Domenica Live da Barbara D’Urso. L’ex reginetta di bellezza, affetta da una malattia oculare ereditaria chiamata retinite pigmentosa, ha infatti sottolineato come molte cose apparentemente banali non siano mai state per lei scontate, come prendere un libro e leggere una favola ai suoi figli. “È una grande ricchezza che prima non avevo e che adesso ho”, ha di fatto precisato la cantante lombarda, parlando poi di alcuni particolarissimi occhiali.

Annalisa Minetti e gli occhiali speciali

Grazie infatti a uno speciale dispositivo, Annalisa Minetti ha oggi la possibilità di leggere e di vedere i volti delle persone che le sono accanto. “Il giudizio della gente c’è sempre. A volte, anche se queste informazioni possono essere utili alla comunità […], non si fidano di questa tecnologia. Mi è stato detto che strumentalizzo il mio problema per andare in tv, ma non credo sia così […]. Mi batto affinché tutti possano sapere, perché chi sa possa vedere. È un discorso che faccio sempre con grande umiltà”.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.
Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Anche la padrona di casa ha peraltro assicurato che la presenza di Annalisa in trasmissione non era legata a nessun tipo di pubblicità. Al contrario, la modella e cantante ha avuto come intento solamente quello di far conoscere una concreta soluzione a una problema sicuramente molto importante.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli