Annamaria Franzoni è tornata a Cogne

Annamaria Franzoni
Annamaria Franzoni

Annamaria Franzoni è tornata a Cogne e ha trascorso il Ferragosto nella villetta in cui il 30 gennaio 2002 è stato ucciso il piccolo Samuele. Per l’omicidio la donna è stata condannata a 16 anni di carcere.

Annamaria Franzoni torna a Cogne: ha trascorso Ferragosto nella villetta in cui è morto Samuele

Annamaria Franzoni è tornata a Cogne per la seconda volta in meno di un anno. Ha scelto di trascorrere i giorni di Ferragosto nella villetta in cui è stato ucciso il piccolo Samuele. Lo ha rivelato il settimanale Giallo, che ha pubblicato una foto in cui si vede la donna davanti alla porta della casa situata su una delle alture del piccolo paesino della Valle d’Aosta, in frazione Montroz. La donna è stata condannata a 16 anni di carcere per l’omicidio del piccolo Samuele, ucciso il 30 gennaio 2002 in quella casa.

Annamaria Franzoni di nuovo nella villetta di Cogne

Annamaria Franzoni era tornata nella villetta di Cogne per la prima volta dopo 20 anni lo scorso Capodanno. Aveva trascorso lì tre giorni insieme al marito Stefano Lorenzi, attirando la curiosità dei residenti, che hanno notato dei movimenti in quella casa rimasta vuota per tanti anni dopo quel terribile omicidio. La coppia, che gestisce un agriturismo a Monteacuto Vallese, sull’Appennino emiliano, ha trascorso il Ferragosto nella villetta di Cogne. La donna ha scontato dieci dei sedici anni ai quali è stata condannata, grazie all’indulto e la buona condotta.