Anne Heche, la famiglia dell'attrice: "Non sopravviverà, doniamo gli organi"

Anne Heche, la famiglia:
Anne Heche, la famiglia: "Non sopravviverà, doniamo gli organi" (REUTERS/Danny Moloshok)

Anne Heche, l'attrice di "Donnie Brasco" e "Sei giorni, sette notti", potrebbe non sopravvivere all'incidente. La sua famiglia ha fatto sapere che l'attrice americana è attaccata alle macchine che la tengono in vita in attesa di capire se i suoi organi possano essere donati.

LEGGI ANCHE: Anne Heche si è aggravata: in coma dopo l'incidente

In un comunicato, la famiglia di Anne Heche ha poi fatto sapere che l'attrice ha subito "una grave anossia cerebrale. È in condizioni critiche, non ci si aspetta che sopravviva".
Nei giorni scorsi, il suo portavoce aveva spiegato che Anne Heche ha "una lesione polmonare significativa che richiede ventilazione meccanica e ustioni che richiedono un intervento chirurgico. Attualmente è in cura presso il Grossman Burn Center". Il portavoce aveva poi aggiunto che, dopo l'incidente, "Anne è sempre rimasta in condizioni critiche, scivolando in coma in seguito all'incidente".

LEGGI ANCHE: Anne Heche in condizioni "stabili". La famiglia: "Pregate per lei"

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Melbourne si illumina di rosa in onore di Olivia Newton John

Un incidente terribile quello nel quale è rimasta coinvolta Anne Heche lo scorso 5 agosto. L'attrice, che ha 53 anni, forse dopo aver bevuto troppo, si è si è schiantata a bordo della sua Mini Cooper contro una casa a Lo Angeles. La vettura è esplosa ed è scoppiato un incendio che l'ha avviluppata e ha anche devastato l'edificio. Tirata fuori dalla macchina, Anne Heche è parsa subito in condizioni gravissime. Portata in ospedale, la sua famiglia si è detta fiduciosa sulla possibilità che potesse salvarsi. Ora la terribile notizia: l'attrice potrebbe non sopravvivere e la sua famiglia ha già accettato di donare gli organi, qualora fosse possibile.

LEGGI ANCHE: L'attrice Anne Heche ferita in un incidente stradale, è grave

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Olivia Newton-John non aveva paura di morire