Anno giudiziario, cerimonia in Cassazione. Cartabia: "Riforme a tratti scomode ma urgenti, quella del Csm è ineludibile"

·1 minuto per la lettura

(Adnkronos) - Cerimonia per l'inaugurazione dell'anno giudiziario nell'Aula magna della Corte di Cassazione, alla presenza del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, alla sua ultima uscita pubblica prima del voto per l'elezione del suo successore. Nel suo intervento la ministra della Giustizia Marta Cartabia, che lo ha ringraziato "per aver sempre accompagnato il mondo giudiziario, senza mai stancarsi di stimolare un 'profondo processo riformatore', per usare testualmente le Sue parole", ha evidenziato il lavoro fatto.

“In questi mesi è stato avviato un complesso di riforme e di progetti, tutt’altro che agevoli, anzi: a tratti scomodi e impopolari, ma urgenti e indifferibili”, ha detto, ricordando che "le riforme che ci eravamo impegnati a realizzare entro il 31 dicembre 2021 nel quadro del Pnrr, sono state tutte approvate dal Parlamento. E non era affatto scontato”. E quanto al lavoro da fare ha ribadito che "è necessario affrontare la riforma dell’ordinamento giudiziario e del Csm. 'Ineludibile' davvero, come Lei, signor Presidente della Repubblica, ha più volte sottolineato, interpretando l’animo di molti. E per quel che conta, anche mio".

"Ci attendiamo che sia portata al più presto a compimento l’attesa riforma dell’ordinamento giudiziario, del funzionamento del Consiglio superiore e del suo sistema elettorale” l'auspicio espresso dal vicepresidente del Consiglio superiore della magistratura, David Ermini, che ha ricordato la sollecitazione del capo dello Stato Sergio Mattarella: “Perché, come Ella, signor Presidente, ebbe a dire in occasione del decennale della Scuola superiore della magistratura, non si può accettare il rischio che le prossime elezioni siano indette con vecchie regole e con sistemi giudicati da tutti insostenibili”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli