Anoressia, Univ. Padova: identificate 8 varianti genetiche -2-

Bnz

Padova, 17 lug. (askanews) - Allo studio pubblicato hanno collaborato oltre 100 ricercatori che hanno messo a disposizione i loro dati appartenenti a due consorzi: Anorexia Nervosa Genetics Initiative (ANGI) e Eating Disorders Working Group of the Psychiatric Genomics Consortium (PGC-ED). Il risultato è uno studio su 16.992 casi di anoressia nervosa e 55.525 soggetti di controllo di discendenza Europea provenienti da 17 Paesi Europei, del Nord America e dell'Australia.

"I risultati di questa ricerca sono rilevanti per molti motivi: prima di tutto perché confermano l'utilità dell'approccio multidisciplinare all'anoressia nervosa sia nella ricerca della patogenesi che nell'approccio terapeutico - dice Angela Favaro del Padova Neuroscience Centerdell'Università di Padova e Direttore della Clinica Psichiatrica e del Centro Regionale per i Disturbi dell'alimentazione, Azienda Ospedaliera di Padova -. L'anoressia nervosa è caratterizzata da un lato da un forte legame con altri disturbi psichiatrici come il disturbo ossessivo-compulsivo e la depressione, dall'altro sono evidenti aspetti metabolici che facilitano l'insorgenza della malattia e poi, una volta che la malattia è presente, rendono difficile ristabilire un equilibrio nutrizionale e portano a frequenti ricadute».

(Segue)