Anthony Fauci e la pandemia: "Non è finita, non siamo in grado di prevedere cosa può accadere in inverno"

Fauci parla del covid
Fauci parla del covid

L’avvertimento del Professor Anthony Faucy  che guida la task force sanitaria della Casa Bianca: “Non abbassare la guardia perché non siamo in grado di prevedere che cosa accadrà il prossimo autunno e il prossimo inverno”

Covid, Faucy: “In Usa semi ondata variante Omicron Ba5”

Dopo l’allentamento delle misure restrittive in Europa ma anche nel resto del mondo, tutti siamo tornati a una parvenza di vita normale. Ma tra gli esperti che ancora ci invitano a non abbassare del tutto la guardia, figura anche il Professor Anthony Fauci : ” C’è una grande differenza tra ciò che le persone negli Stati Uniti e in Europa percepiscono o desiderano e quella che è la realtà” afferma senza mezzi termini in un’intervista concessa al Corriere della Sera. “Negli Usa siamo nel mezzo di una semi ondata della variante Omicron Ba5. E anche se sembra che abbiamo raggiunto il “plateau”, registriamo più di 100 mila casi al giorno, con circa 3-400 morti. È un livello inaccettabile. I miei colleghi nell’Europa occidentale, in Italia, in Gran Bretagna, mi dicono che i casi sono stazionari. L’epidemia, invece, continua a espandersi nell’Europa dell’Est”.

“Il covid ci ha preso in giro per due anni e mezzo”

Insomma, l’infezione non è di certo finita. “Basta vedere i numeri delle ospedalizzazioni. È comprensibile che la gente sia stanca e voglia tornare a un certo grado di normalità. Ma faremmo meglio a essere cauti. Questo virus ci ha preso in giro per due anni e mezzo. Ogni volta che abbiamo pensato che fosse finita, è arrivata un’altra ondata. Non dobbiamo abbassare completamente la guardia, perché non siamo in grado di prevedere che cosa accadrà il prossimo autunno e il prossimo inverno“.

Il punto sulle vaccinazioni

Alla domanda di come debbano comportarsi le persone già vaccinate o che hanno contratto il virus nei mesi precedenti, il Direttore dell’Niaid, il “National Institute of Allergy and infections diseases”, di Washington risponde: “È una domanda importante, ma non abbiamo una risposta definitiva. In ogni modo, tutti gli studi indicano che chi ha avuto il Covid o si è vaccinato può contare su una protezione contro i sintomi della malattia che dura pochi mesi: tre o quattro, forse cinque. Tuttavia ciò che sembra durare di più è lo scudo contro le forme più gravi della malattia che portano all’ospedalizzazione. In generale, quindi, pensiamo che chi ha avuto il Covid farebbe bene a vaccinarsi ancora nel giro di sei-sette mesi. Per essere ancora più chiaro: se l’ultima volta che vi siete vaccinati o vi siete ammalati risale al 2021, allora è il momento di assumere un’altra dose”.

I comportamenti individuali continuano a fare la differenza

Quanto alle varie modalità attraverso le quali i vari Paesi hanno deciso di allentare le restrizioni – negli USA l’autorità federale ha disegnato una mappa con diversi colori – Fauci aggiunge l’importanza dei comportamenti individuali che fanno sempre la differenza: “Per esempio se io vivo in un’area a basso rischio, ma a casa mi aspettano degli anziani o delle persone malate, allora farei bene a indossare comunque la mascherina”.

“Pensione? No ma continuerò in un altro ambito”

Quanto all’ipotesi, anticipata da alcuni giornali, di un suo prossimo ritiro risponde: ” No, assolutamente no. Io ho detto che lascerò l’incarico nel governo federale. Ma vorrei dire con chiarezza ai miei amici e colleghi italiani, che non mi ritirerò. Continuerò a fare ricerca e le stesse cose che faccio ora, solo in un altro ambito”.