Anticiclone africano per almeno 10 giorni, caldo e siccità a oltranza

(Adnkronos) - Arriva un altro attacco nordafricano, l’ennesimo di una stagione rovente iniziata in anticipo il 10 maggio. Questa volta il gran caldo non riguarderà solo l'Italia ma gran parte dell’Europa occidentale dove le temperature saliranno fino a valori incredibili dalla Spagna alla Germania, passando per Francia e Sud Inghilterra. Non sono previste piogge nei prossimi 10 giorni in Europa, se non in Scandinavia e localmente tra Austria e Slovenia per temporali di calore. Il caldo mostrerà punte anomale, potremo registrare temperature fino a 16 gradi oltre la media del periodo tra Francia e Germania.

In Italia la mappa meteorologica più estrema mostra lo zero termico a 5200 metri: in questo caso non avremo temperature sottozero in nessuna zona del nostro Paese, ci attendiamo nuovamente massime record fino a 10°C anche sul Monte Bianco come avvenuto un mese fa, a metà giugno.

La siccità causata dalle poche piogge dell’inverno e della primavera non troverà ovviamente sollievo da questa estate record, calda e secca. Va detto comunque, ancora una volta, che la siccità non è mai stata risolta dai temporali estivi, la politica corretta è bloccare le precipitazioni autunnali, invernali e primaverili in piccoli nuovi bacini artificiali.

Tornando al caldo, l’Italia sarà inizialmente sfiorata dalla massa d’aria peggiore che si dirigerà verso Penisola iberica, Francia e Germania: ciò nonostante già domani toccheremo nuovamente i 37/38°C in Pianura padana. La prossima settimana potrebbe essere peggiore con valori ancora più alti ed in estensione alle regioni centrali. Al Sud vivremo una fase calda, ma non eccezionale, siamo purtroppo abituati a molto peggio negli ultimi 20 anni.

Andrea Garbinato, Responsabile Redazione de iLMeteo.it, conferma che la rimonta nordafricana di questi giorni sarà probabilmente una delle più intense della storia a livello europeo: le giornate peggiori saranno martedì 19 e mercoledì 20 luglio con scarti rispetto ai valori medi climatici di +16°C tra Francia e Germania, e +12°C anche in Inghilterra, Olanda e Belgio. L’Italia potrebbe essere raggiunta da temperature circa 14 gradi più elevate rispetto al clima di luglio: un rapido calcolo ci porta a prevedere, rispetto ai 28/29°C di media in Val Padana, punte di 42/43°C a metà della prossima settimana.

La nazione più colpita sarà la Spagna dove le temperature massime, almeno fino al 23/24 Luglio, saranno diffusamente sui 40/42°C, con punte di 45/47°C! In Italia il pericolo maggiore riguarderà la persistenza di questa ondata di caldo, in una prima fase soprattutto al Nord.

Oggi, giovedì 14 luglio - Al Nord: più nubi sul Triveneto, sole e caldo. Al Centro: soleggiato e caldo. Al Sud: bel tempo.

Domani, venerdì 15 luglio - Al Nord: soleggiato e molto caldo, qualche temporale sui confini del Triveneto. Al Centro: soleggiato e caldo. Al Sud: soleggiato.

Sabato 16 luglio - Al Nord: soleggiato e molto caldo. Al Centro: soleggiato e caldo. Al Sud: soleggiato e caldo.

Tendenza - Nei giorni successivi ulteriore intensificazione dell'anticiclone nordafricano; temperature in costante aumento, caldo intenso specie al Centro-Nord.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli