Anticorruzione, arriva manuale teorico-pratico su impatto legge 231

Pol

Roma, 11 feb. (askanews) - Le best practices adottate nella Pubblica amministrazione in base alla legge 231/2001 e quelle che andrebbero introdotte. Le procedure e gli organi di vigilanza richiesti per gli enti pubblici e le società a controllo pubblico dalla normativa anticorruzione del 2012 e del 2016 e un primo bilancio della disciplina introdotta nel 2017. I modelli organizzativi previsti per le imprese private, anche alla luce della prossima entrata in vigore del codice sulla crisi d'impresa. I protocolli informativi interni dedicati ai casi di whistleblowing. E la recentissima disciplina del decreto fiscale, che a partire dal 2020 ricomprende i reati tributari più gravi (tra cui in talune fattispecie dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture o altri documenti, emissione di fatture per operazioni inesistenti, occultamento o distruzione di documenti contabili) nel 'catalogo' della 231. Il "Manuale teorico-pratico su Compliance e Anticorruzione. La rivoluzione della Comunicazione trasparente", libro e ebook in uscita presso la casa editrice The Skill, si propone di analizzare a tutto tondo la normativa più recente in tema di compliance, risk assessment e anticorruzione proponendo modelli, schemi e linee guida per permettere alle aziende di rimanere al riparo da problemi giudiziari e responsabilità penali. E gestire in maniera più efficace e meno onerosa dal punto di vista economico e operativo gli obblighi che ne conseguono. Con un focus sui reati legati a queste procedure: corruzione, concussione, abuso d'ufficio, traffico di influenze illecite. (Segue)