Antisemitismo, Crimi: follia da condannare con determinazione

Red/Nav

Roma, 25 gen. (askanews) - "L'orologio della storia non torna indietro. L'orrore vissuto non si ripeterà mai più. La scritta apparsa è vergognosa, una follia. Sono certo della celere azione delle forze dell'ordine che sapranno individuare il responsabile. Sono vicino alla famiglia Rolfi, e agli scout di Noto che hanno trovato una svastica e una scritta antisemita nella loro sede, ma la vicinanza non può essere solo a parole. Tutte le forze politiche devono essere unite davanti ad accadimenti di questo genere. Dobbiamo fare fronte comune contro atti nazisti di questo genere. Nessuno può e deve sottovalutare una scritta su una porta: è una scritta sulle nostre coscienze che devono rimanere vigili sempre". Così afferma in una nota il viceministro dell'Interno, Vito Crimi.