Antisemitismo, Di Segni: combattere chi vuole annullare differenze

Sav

Roma, 11 nov. (askanews) - "La sinagoga non è solo un luogo di preghiera, ma rappresenta la vitalità dell'ebraismo italiano: non siamo solo un problema di sicurezza, ma siamo una cultura che fermenta e porta ricchezza. Dobbiamo combattere chi vuole annullare le differenze". Lo ha detto il rabbino capo di Roma Riccardo Di Segni, durante la visita del ministro dell'Interno Luciana Lamorgese al Tempio ebraico della Capitale.

Una "visita graditissima" per Di Segni, "con un tempismo particolare, benchè programmata da tempo. L'Italia è sempre stata vigile e attenta" nella protezione delle comunità ebraiche e dei loro luoghi di culto e aggregazione, "ha fatto scuola all'estero, preservando da fatti che altrove sono stati sanguinosi: di questo noi siamo grati", ha concluso.