Antisemitismo in Italia, Salvini: “È colpa dei migranti musulmani”

salvini-emilia-romagna

In un’intervista al giornale israeliano ‘Israel Ha-Yom’ Matteo Salvini ha dichiarato che il crescente antisemitismo in Italia e in Europa è dovuto all’arrivo di migranti di fede Musulmana. Inoltre il leader della Lega ha promesso che quando sarà premier riconoscerà Gerusalemme capitale di Israele.

Salvini: “Antisemitismo è colpa dei migranti musulmani”

“La massiccia presenza di immigrati provenienti da paesi musulmani contribuisce alla diffusione dell’antisemitismo anche in Italia”, ha dichiarato Matteo Salvini al quotidiano israeliano ‘Israel Ha-Yom’. “C’è – ha continuato il leader della Lega – un antisemitismo dell’estrema destra e dell’estrema sinistra. Pensiamo a Jeremy Cornyn o ad attivisti della sinistra in Germania che non vogliono essere come i nazisti eppure si trovano a boicottare prodotti israeliani”.

Salvini: “Riconoscerò Gerusalemme capitale di Israele”

Nell’intervista al quotidiano ‘Israel Ha-Yom’, Matteo Salvini ha anche promesso di riconoscere Gerusalemme quale capitale di Israele quando diventerà Presidente del Consiglio italiano. E sui rapporti del suo partito, la Lega, con alcune formazioni politiche di estrema destra ha spiegato: “Alle elezioni partiti come Casa Pound, Forza Nuova e Fiamma si presentano contro di noi, questo dimostra che noi non abbiamo legami con loro”.