Antisemitismo, Santerini: gravissimo, segnali da non sottovalutare

Pol/Bac

Roma, 24 gen. (askanews) - "La scritta 'Juden Hier' ('qui c'è un ebreo') apparsa a Mondovì sulla porta di casa dove ha vissuto Lidia Beccaria Rolfi, deportata politica, e dove oggi vive il figlio, è un segnale gravissimo di intolleranza e provocazione proprio nei giorni in cui ricordiamo la Shoah. Disegnare la stella di David significava additare come diverso e nemico un cittadino che quindi può essere escluso e perseguitato. Farlo oggi non è ignoranza della storia ma, al contrario, volere che si torni a dividere e discriminare. In nessun modo segnali come questi vanno sottovalutati, ma occorre unirci contro l'antisemitismo che riemerge dietro le riabilitazioni del fascismo". Lo afferma Milena Santerini, coordinatrice nazionale per la lotta contro l'antisemitismo.