Antisemitismo: Siri a Fiano, 'mi stupisco non conosca significato 'meta' in ebraico'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 2 nov. (Adnkronos) – "Posso tollerare quasi tutto ma non che mi si dia dell’antisemita d’ufficio. È come dirmi che sono alto 1.90. Costituzionalmente impossibile. Conosco e studio la lingua ebraica da vent’anni e sicuramente non si finisce mai di imparare, ma basta leggere ciò che ho scritto per capire che non c’è nulla di antisemita nelle mie parole che invece sono una profonda riflessione sul futuro dei giovani e dell’umanità in un mondo in trasformazione. Mi stupisco che anche l’onorevole Fiano non conosca il significato della parola 'meta' in ebraico". Così Armando Siri replica dopo le polemiche su un suo post.

"Ma per questo, se non si fida di me, può chiedere conferma a qualunque studente delle elementari in Israele. Oppure, se vuole restare nell’embrione del MetaVerso, gli basta Google Traduttore. O meglio ancora, visto che è milanese, può andare sul sito ufficiale della Comunità ebraica di Milano (https://www.mosaico-cem.it/attualita-e-news/personaggi-e-storie-attualita-e-news/meta-perche-il-nuovo-nome-di-facebook-fa-ridere-gli-israeliani/)".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli