Antonio Caprarica conquista i social: cosa ha detto a Cartabianca

·1 minuto per la lettura
Caprarica
Caprarica

In una recente puntata di Cartabianca su Rai3, Antonio Caprarica ha zittito sia il professore Alessandro Orsini che la filosofa Donatella Di Cesare. Il suo intervento ha fatto il giro del web. L’argomento era la guerra in Ucraina. In pochi giorni, il giornalista e saggista originario di Lecce ha scalato le sclassifiche degli opinionisti televisivi più stimati, tramite alcune dichiarazioni che sono state riproposte sui social. Caprarica ha affermato che i fatti sul conflitto in atto stanno venendo affrontati con una certa leggerezza. Caprarica non comprende come Putin, che ha aggredito un paese, ora venga ritratto come vittima dell’aggressione americana.

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Harry “non farà più parte dei piani di Meghan”, pronto il divorzio? La bomba di Antonio Caprarica

L’intervento di Caprarica: “Leggerezza nel valutare la parole di Putin”

Antonio Caprarica ha detto a Cartabianca: “Adesso è diventata una guerra per cacciare Putin e gli Stati uniti che non vogliono la pace e gli ucraini che si ostinano a difendere la loro terra. Mi pare veramente un modo sorprendente, strabiliante di ragionare e anche una certa, francamente, leggerezza nel valutare ciò che Putin ha detto con una certa chiarezza”.

Un “rovesciamento dei fatti”

Accalorandosi con Donatella Di Cesare per averlo interrotto, Antonio Caprarica ha precisato: “Un dittatore feroce ha dichiarato che bisognava smilitarizzare e denazificare un paese e lo ha aggredito, dopodiché questo stesso dittatore oggi viene rappresentato come vittima dell’aggressione americana. Se questo non è un rovesciamento dei fatti, mi dica lei che cosa è”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli