Anzaldi: flop ascolti Conte segno disillusione, subito cantieri

Rea

Roma, 4 giu. (askanews) - "Flop di ascolti su Rai1, Canale 5 e La7 per la diretta di Conte a reti unificate. Un segnale indicativo della disillusione dei cittadini: la crisi economica si aggrava ogni giorno di pi, gli italiani sono stanchi di chiacchiere e annunci, ora servono atti concreti, decreti per sbloccare cantieri e lavoro, provvedimenti per far ripartire davvero l'economia. La prima volta che Matteo Renzi ha parlato di Piano Shock per le infrastrutture era il 15 novembre dell'anno scorso, ancora aspettiamo". Lo scrive su Facebook il deputato di Italia Viva e segretario della commissione di Vigilanza Rai, Michele Anzaldi.

"Il malessere nel Paese - prosegue Anzaldi - forte, innegabile. Si pu non essere d'accordo con i toni usati dal presidente di Confindustria, ma l'allarme che lancia reale e sentito. Si possono e si devono criticare i modi imprudenti di certe manifestazioni, che non hanno rispettato il distanziamento, ma si eviti di guardare il dito quando si indica la luna. Ci sono milioni di italiani abbandonati, che non hanno pi lavoro e stipendio, che non sanno come pagare l'affitto, che non hanno ancora ricevuto i sussidi, che se li hanno ricevuti li hanno gi finiti, tanti italiani tagliati fuori persino dai sussidi. Purtroppo in questi mesi la risposta del Governo stata lenta, lacunosa, si partiti tardi e con provvedimenti insufficienti. Occorre rimediare subito, altrimenti si rischia una crisi sociale senza precedenti".