Anzaldi: format Fazio? Copiato da Costanzo, Rai non paghi diritti

Pol/Arc

Roma, 5 ott. (askanews) - "La prima puntata del programma di Costanzo aveva come ospiti l'allora senatrice Susanna Agnelli e il cantante Rino Gaetano. Il format è lo stesso: c'è il conduttore che fa le domande a un paio di ospiti con un acquario in mezzo allo studio. È una cosa che la Rai ha da 40 anni e che ha rimandato in onda anche con Techetè nel 2013". E' quanto dichiara il deputato del Partito democratico Michele Anzaldi, segretario della commissione di Vigilanza Rai, in un'intervista a Ilgiornale.it dove spiega che il format di Che tempo che fa ricalcherebbe in pieno un vecchio programma di Maurizio Costanzo, Acquario del 1978, in onda sulla Rai.

A proposito del pagamento dei diritti a Fabio Fazio per il format della trasmissione, Anzaldi prosegue che quel format "ora si scopre essere stato inventato dalla Rai che ce l'ha in esclusiva". "Ora - aggiunge il deputato dem - sarà interessante sapere cosa ne pensa la Corte dei Conti e intendo integrare questa scoperta all'esposto che ho già mandato alla Corte dei Conti. Eppure la soluzione è semplice: basta che la Rai riconosca che aveva già quel format e, prima che si pronunci la Corte dei Conti, annunci che il format è gratuito e non viene più pagato".

"Non ho nessun accanimento contro nessuno - dichiara ancora Anzaldi - amo la Rai ma, come uomo istituzionale che è contro gli sprechi, ho il dovere di dire che pagare 400mila euro un format che esiste già è uno spreco. Non solo. I funzionari Rai, che sono stipendiati fino a un massimo di 240mila euro per verificare queste situazioni, dovranno rispondere di questo eventuale errore".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità