Anziana morta per pallonata a Roma, Codacons: incidente per degrado

Red/Cro/Bla

Roma, 13 set. (askanews) - L'episodio della donna di 82 anni morta ieri in Largo Agosta a Roma dopo essere stata colpita da una pallonata, porta alla ribalta il problema delle periferie romane, dove non esistono spazi adatti a giovani e bambini. Lo denuncia in una nota il Codacons.

"Alla base dell'incidente c'è il degrado che attanaglia la città", afferma il presidente Carlo Rienzi. "Nelle periferie mancano parchi, aree attrezzate, campi sportivi, luoghi dove bambini e giovani possano giocare liberamente a pallone o trascorrere il tempo libero. Da una parte la cementificazione selvaggia, dall'altra un abbandono totale da parte delle istituzioni, i quartieri più periferici di Roma si sono trasformati in 'non luoghi' dove gli unici punti di ritrovo sono piccole piazze che si prestano ad ospitare campi da calcio improvvisati, del tutto inadatte allo scopo, e che diventano troppo spesso teatro di incidenti o generano feroci liti tra abitanti", conclude Rienzi.