Anziani digitali e stranieri iperconnessi. Boom delle Smart Tv -3-

Sav

Roma, 3 ott. (askanews) - Dalla ricerca di base Auditel emerge che, tra le famiglie con la presenza di minori, ci sono quelle "pioniere", ovvero quelle che anticipano le dotazioni e le fruizioni tecnologiche dell'Italia che verrà: si tratta di 742.000 famiglie (il 3% del totale) in cui sono presenti minori, che appartengono ad una fascia socio-economica medio-alta, in cui il capo famiglia è laureato. Le loro case sono affollate di ogni tipo di elettrodomestico, da quelli comuni ai più sofisticati. In queste famiglie le possibilità di collegamento e di fruizione di contenuti audiovisivi è praticamente infinita.

Circa la dotazione di device, mobili e fissi, collegati e non, il 2018 inoltre ha registrato il seguente andamento: sono aumentati i computer mobili, è rimasto invariato il numero di computer fissi, si è ridotto il numero di tablet.

Nel 2018, infine, sono aumentati gli italiani che praticano la Total audience, guardando i programmi su supporti digitali diversi. Ed è proprio in considerazione della crescita della fruizione di programmi televisivi con modalità e supporti diversi che, a partire da dicembre dello scorso anno, Auditel rileva gli ascolti (live e on demand) su tutti i device, fissi e mobili: Smart Tv, pc, smartphone, tablet e game console, tenendo sotto controllo dotazioni e comportamenti di ascolto delle famiglie, in una prospettiva di Total audience.