Anziani: oltre il 70% non assume regolarmente i farmaci -2-

Cro-Mpd

Roma, 30 set. (askanews) - "Per migliorare l'aderenza occorre un lavoro in equipe multidisciplinare - ha dichiarato Antonio Magi, segretario del Sumai Assoprof - ovvero un'equipe composta da un gruppo di medici di medicina generale, specialisti ambulatoriali e ospedalieri, insieme alle professioni infermieristiche e ai tecnici della riabilitazione che in ambulatorio o a domicilio possono seguire meglio i pazienti. E' bene che a questa squadra di tecnici si uniscano anche le famiglie e i caregivers, target della grande campagna per l'aderenza che come CIAT stiamo promuovendo per agevolare il paziente anziano nell'assunzione dei farmaci e dunque garantire ai senior un miglior stato di salute".

"La campagna Io aderisco, tu che fai prevede inoltre - aggiunge Roberto Messina, presidente di Senior Italia Federanziani - la diffusione di opuscoli e materiale informativo su tutto il territorio nazionale, un portale web costantemente aggiornato www.ciatnews.it, attività sui principali social network e incontri formativi in alcuni centri anziani della Penisola". "Plaudiamo all'ottima e innovativa campagna del CIAT - commenta Pierpaolo Sileri, Viceministro della Salute -. L'aderenza terapeutica è sempre più un'emergenza sanitaria che necessita di essere affrontata urgentemente e con strumenti adeguati. La semplificazione delle modalità di assunzione delle cure, l'utilizzo delle nuove tecnologie e una più precisa formazione del personale medico-sanitario possono essere dei rimedi efficaci. E' comunque fondamentale sensibilizzare i cittadini su un tema ancora sottovalutato". (Segue)