Anziano resiste al furto e viene massacrato: i malviventi sono liberi

anziano massacrato

Simon Baric è un anziano di 73 anni che è riuscito a resistere al furto dell’auto del figlio, ma è stato massacrato dai suoi aggressori. Da quanto si apprende, l’uomo avrebbe tentato di affrontare i ragazzi ma avrebbe avuto la peggio. Infatti, i malviventi lo avrebbero ferito in modo grave e costretto al ricovero ospedaliero. L’aggressione e il furto sono avvenuti in Austrialia, a Melbourne, nel quartiere periferico di St. Kilda.

Anziano massacrato da due malviventi

Ha tentato di affrontare con coraggio i due ladri che cercavano di rubare l’auto del figlio che in quel momento si trovava all’estero. Così un anziano di 73 anni è rimasto gravemente ferito dopo essere stato massacrato dai due malviventi. Le telecamere di sicurezza di St. Kilda, un quartiere di Melbourne, mostrano la brutalità dell’aggressione. L’uomo avrebbe tentato di difendersi con un bastone ma i due giovani lo hanno picchiato con calci e pugni. Simon Baric è rimasto steso a terra dalla furia dei due malviventi. I soccorsi lo hanno accompagnato all’ospedale dove ha riportato diverse fratture gravi, una anche al cranio. La prognosi è di almeno due settimane.

Nel frattempo, però, il figlio Daniel è rientrato in Australia per assistere il padre: “Ho molta rabbia per quanto è accaduto”. Anche perché, come riportano alcune fonti locali, i due malviventi sono già stati rilasciati. “Mi si spezza il cuore a pensare che mio padre sia stato aggredito mentre io ero via. Mio padre poteva morire, se fosse successo mi avrebbe distrutto”. Ma il 73enne dal fisico forte ha dichiarato: “Ora sto meglio, ho la pelle dura. Ringrazio chi mi ha soccorso, ma di certo non ho mai visto tanta violenza in vita mia: sono ragazzi giovani a cui non importa letteralmente di nulla”.