Anziano salvato da una 13enne in un paesino del Veneto

Belluno: bambina salva anziano

Bambina salva anziano a Belluno, l’uomo stava soffrendo per via di un soffocamento quando è stato notato dalla 13enne. Aveva ingerito un boccone di cibo, che gli era andato di traverso mettendo a repentaglio la sua vita, ma il coraggio della piccola soccorritrice ha permesso che si evitasse la tragedia.

Belluno: bambina salva anziano

Ad appena 13 anni, una ragazzina veneta di Polpet, provincia di Belluno, ha salvato una vita umana. Stava percorrendo a piedi le strade del Comune di Ponte nelle Alpi, per andare al campo sportivo ad allenarsi, quando ha incontrato una coppia di anziani.

Uno di loro era in gravi difficoltà respiratorie, così la bimba non ha perso tempo e ha praticato su di lui la manovra disostruttiva di Heimlich, come le avevano insegnato mamma e sorella, volontarie della Croce Rossa. Ha quindi cinto con le braccia l’anziano, da dietro, per poi premere ripetutamente e con forza sull’area addominale, permettendo così l’espulsione del boccone.

Una bambina molto coraggiosa

Una volta accertatasi che l’anziano stesse bene, la 13enne ha poi proseguito per il suo tragitto verso il campo sportivo. Non ha nemmeno detto nulla ai famigliari, pensando che fosse una cosa “normale” da fare e non assolutamente straordinaria per una bimba della sua età.

In compenso, ha invece raccontato alla mamma dell’esame di terza media appena svolto, che forse aveva occupato la sua mente da qualsiasi altro pensiero. Qualche giorno dopo il salvataggio, i genitori hanno appreso della notizia attraverso il racconto di alcuni compaesani, dato che gli anziani coniugi avevano parlato, meravigliati, del coraggio dimostrato dalla piccola eroina.