Anzio, rincorrono e picchiano a bastonate in strada nigeriano

Gtu

Roma, 21 set. (askanews) - Hanno rincorso e preso a bastonate per strada ad Anzio, sul litorale laziale, un ragazzo nigeriano richiedente asilo: i carabinieri della compagnia di Anzio hanno arrestato un 18enne e denunciato un 17enne.

E' accaduto verso le 13, i due ragazzi, entrambi di Anzio, senza nessun apparente motivo - spiegano i carabinieri - hanno aggredito un 24enne nigeriano che da qualche mese è ospite di una comunità di accoglienza collegata alla parrocchia. I due ragazzi, che abitano vicino alla comunità, hanno aggredito, con delle mazze di legno, in strada il nigeriano in due tempi: prima vicino al parcheggio La Piccola, vicino alla stazione ferroviaria, poi si sono allontanati e sono ritornati a cercarlo mentre andava alla stazione e qui lo hanno raggiunto e aggredito di nuovo. Nel frattempo però era già scattata la segnalazione ai carabinieri di due ragazzi che correvano brandendo delle mazze, così i militari della compagnia di Anzio sono arrivati subito sul posto e hanno fermato l'aggressione, bloccando i due ragazzi che hanno cercato di fuggire, e li hanno portati in caserma. La vittima è stata portata in ospedale e i medici hanno refertato lesioni e contusioni, alla testa e alla spalla. Il maggiorenne è stato arrestato, lunedì la convalida, il minore denunciato e affidato ai familiari. L'accusa è di lesioni aggravate dall'uso di mezzi atti ad offendere. I due giovani hanno detto ai militari di essere stati genericamente "provocati", senza altra spiegazione o riscontro. Al momento non è stata contestata l'aggravante del movente razziale, perché la vittima non ha riferito di insulti od epiteti razzisti ma non è stato neanche accertato alcun motivo nell'aggressione. Al momento, e mentre saranno svolti ulteriori accertamenti in tal senso, sarà la procura a valutare se sussiste l'aggravante razziale.