Aperto il testamento di Gina Lollobrigida: tutta l’eredità a solo due persone


E’ stato aperto il testamento di Gina Lollobrigida. Il Corriere della Sera riporta in esclusiva i dettagli.
Il quotidiano milanese spiega che intorno alle 13 di oggi, martedì 24 gennaio, il notaio Barbara Franeschini ha comunicato agli eredi e ai legatari le disposizioni della diva, che si è spenta lo scorso 16 gennaio all’età di 95 anni. Gina ha così deciso di lasciare tutto il suo patrimonio a solo due persone, sostanzialmente in due metà uguali.
Chi sono i beneficiari? Da una parte c’è il figlio, Andrea Milko Skofic, dall’altra il suo ‘factotum’, Andrea Piazzolla. Quest’ultimo è diventato negli ultimi anni più che un semplice assistente, ma una sorta di “figlioccio”.
E proprio l’avvocato di Piazzolla, che è stato accusato di aver sottratto a Gina molti averi negli ultimi anni, ha fatto sapere che il suo assistito ha intenzione di portare avanti il lavoro iniziato dalla stessa Lollobrigida, che dopo la carriera di attrice si era dedicata al mondo dell’arte ed in particolare della scultura.
Francesca Romana Lupoi ha dichiarato che il suo assistito “intende portare avanti le volontà di Gina Lollobrigida per quanto riguarda in particolare la promozione della sua immagine e il mantenimento delle sue opere artistiche”.