'Osceni, liberateli', Fabio Fazio e la polemica dell'acquario come scrivania: feroci critiche a Che tempo che fa

Dopo 14 anni a Rai3, il 24 settembre Fabio Fazio ha debuttato sulla rete ammiraglia di Viale Mazzini con la nuova stagione di Che tempo che fa: la prima novità balzata agli occhi degli spettatori è stata indubbiamente la scrivania del conduttore arricchita, quest'anno, da un grande acquario cha ha immancabilmente attirato l'attenzione – e le critiche – di tanti detrattori.

Persino quando Fazio intervistava il Maestro Ennio Morricone, c'è chi cinguettava che non riusciva a concentrarsi sulle parole del 2 volte Premio Oscar per via dei pesci a Che tempo che fa. Alcuni utenti ci sono andati giù pesante e hanno fortemente criticato la scelta di esporre l'acquario nello studio della trasmissione lanciando appelli non si sa bene a chi al fine di liberarli al più presto.

Qualcuno ha commentato: “OSCENI #Fazio e il suo acquario a #chetempochefa. "tanto sono pesci, sono felici di stare li", ha detto. Felici come te di stare a @RaiUno”, qualcun altro ha rilanciato “In Rai sono passati da Flavia Vento in gabbia sotto al tavolo ai pesci sotto la scrivania #chetempochefa” e ancora c'è chi ha fondato il MLPR, ovvero il Movimento Liberazione Pesci Rossi e chi ha fatto notare “#chetempochefa ma quei poveri pesci che si devono sorbire rumori ad alta intensità-luci -vibrazioni varie-la voce stridula della Littizzetto”.

In effetti più di qualche spettatore ha messo in guardia Fabio Fazio dagli animalisti più convinti, mentre c'è chi ha commentato: “A me sconvolge che qualcuno possa davvero indignarsi per dei pesci in un acquario. Ho paura degli animalisti più dell'Isis. #chetempochefa”.



LORETTA GOGGI LO HA DETTO SU FABIO FAZIO, LE SUE PAROLE UN PUGNO NELLO STOMACO: ECCO COSA HA SVELATO

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità