Appalti: fondi per Iraq, ex ministro Ambiente Clini condannato a 6 anni per corruzione

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 26 mar. (Adnkronos) – Il Tribunale di Roma ha condannato a sei anni per corruzione aggravata dalla circostanza della transnazionalità l’ex ministro dell'Ambiente Corrado Clini. Insieme a Clini, i giudici della seconda sezione penale hanno condannato a sei anni anche l’imprenditore Augusto Calore Pretner. I fatti riguardano un finanziamento di 54 milioni di euro che tra il 2010 e il 2011 il dicastero dell'Ambiente destinò alla realizzazione di un progetto denominato 'New Eden' e successivamente 'Nature Iraq' gestito dalla società Ong Iraq Foundation per la riqualificazione del terreno iracheno. La Procura aveva chiesto una condanna a 4 anni e mezzo.

Secondo quanto è emerso dall'inchiesta, parte dei finanziamenti pubblici erogati a 'Nature Iraq' sarebbero stati distratti e in parte illegittimamente finiti a Clini. Secondo l’accusa dopo che la 'Nature Iraq' aveva ricevuto le somme da parte dell'autorità italiana in esecuzione del finanziamento fu creata una provvista di 3 milioni e 170mila euro e una parte dei fondi sarebbe finita a Clini.

“Sono stato condannato dopo 8 anni in assenza di prove – afferma Clini, difeso dall’avvocato Attilio Soriano – e delle indagini che avevo chiesto sul mio lavoro in Iraq. Un rapporto di sintesi sul mio lavoro e sui riconoscimenti internazionali, a partire dalle Nazioni Unite e da Unesco e fino al premio di Barack Obama, è sul sito www.corradoclini.com. Ricorrerò, ovviamente, in appello”.