Appalti: Garavini, 'chiarezza su ruolo Di Donna in antimafia'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 7 ott. (Adnkronos) – "Serve un momento di chiarezza sul ruolo di Di Donna all'interno del M5S e nei rapporti con l'ex presidente del Consiglio. Conte nega di averlo mai avuto come collaboratore eppure oggi viene fuori che è stato finanche consulente della commissione parlamentare antimafia, dietro indicazione dei grillini". Cosi la vicepresidente dei senatori di Italia Viva, Laura Garavini.

"Ora, noi siamo garantisti sempre e con tutti, le opacità sulla gestione dell'emergenza Covid le abbiamo denunciate mesi fa chiedendo la commissione di inchiesta e anticipando le rivelazioni delle indagini di questi giorni sul giro di mazzette intorno alla centrale degli acquisti , però oggettivamente la figura di Di Donna getta inquietanti ombre sul passato governo".

"Siamo di fronte a una persona che , se fossero confermate le indagini e le notizie riportate dalla stampa, aveva le mani ovunque: dall'antimafia agli appalti, dalla costruzione dello sfortunato gruppo dei responsabili per Conte sino a quella del nuovo corso del M5s guidato dall'ex premier. Troppa opacità, serve chiarezza".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli