L'onore delle armi due giorni dopo la resa. Grillo a Di Maio: "Grazie per quello che hai fatto"

HuffPost
Beppe Grillo, Luigi Di Maio

 Arriva quasi 48 ore dopo le dimissioni di Luigi Di Maio il messaggio di Beppe Grillo.  In un tweet il fondatore del Movimento 5 stelle scrive: “Grazie Luigi per come hai gestito la situazione, per tutto quello che hai fatto per il M5S e per quello che continuerai a fare. In alto i cuori!”. L’onore delle armi due giorni dopo la resa.

 

Intanto è partita la corsa al dopo Di Maio. Vari i nomi che si fanno. “Mi dicono che sono la persona giusta per condurre il Movimento in questo momento di crescita, alla luce della mia lunga esperienza. Ma non farò nessuno strappo, lavorerò in continuità con il percorso che Luigi ha avviato e che io devo portare avanti alla luce delle criticità rilevate”. Esordisce così, in un’intervista al Corriere della Sera, Vito Crimi, 47 anni, la nuova guida politica dei 5 Stelle succeduta per anzianità al vertice del Movimento dopo le dimissioni di Luigi Di Maio. Quanto alla sua leadership, afferma: “Non ci poniamo il problema dei tempi o dei poteri, ma di guidare il M5S nella riorganizzazione. In ogni caso, da capo politico ho tutti i poteri previsti dallo statuto”.

Crimi dice di sentire comunque “una grossa responsabilità” ma anche di aver avuto “tantissimi attestati di stima” e che “attivisti e colleghi si sentono rassicurati. Quanto alla crisi del Movimento, che da un consenso al 32% che ora secondo i sondaggi appare dimezzato, Crimi risponde così: “E’ più importante il consenso a tutti i costi o far bene per il Paese? Noi non abbiamo aiutato i potenti, ma i poveri. Una categoria che non influenza le masse”.

Su come sarà il Movimento a guida Crimi, se di piazza o di governo, con la Ue o contro, per i porti chiusi o aperti, la nuova guida risponde che i 5 Stelle non sono “mai stati...

Continua a leggere su HuffPost