Appendino: "M5S non ha più fiducia in se stesso"

webinfo@adnkronos.com

Il voto di ieri "è un po’ il risultato di un Movimento  che non ha più fiducia in se stesso. E da lì che dobbiamo ripartire, dobbiamo ritrovare l'orgoglio di appartenere alla comunità del Movimento ritrovandoci sui temi che ci uniscono". Così la sindaca di Torino, Chiara Appendino, sui risultati delle regionali in Emilia Romagna e Calabria. E aggiungendo: "Sono convinta che ci sia la forza e la voglia di ripartire e questo avverrà con gli Stati Generali. Luigi (Di Maio, ndr) ha fatto un passo indietro anche per stimolarci su questo".  

Ribadendo la mancanza di fiducia del Movimento in se stesso, "in tanti lo hanno anche detto pubblicamente e ci sono stati anche molti contrasti interni", Appendino ha osservato: "Bisogna ridisegnare l’agenda dei prossimi 10 anni di governo e far sì che ciascuno di noi di senta di appartenere a quella comunità, bisogna ripartire da quei temi che sono poi le battaglie dei prossimi 10 anni, lavoro, innovazione, ambiente, welfare".  

Quanto a Stefano Bonaccini, "penso che sia stato premiato dai suoi cittadini perché ha dimostrato che si può vincere con i fatti e la politica al di là degli slogan e di una campagna elettorale che spesso viene fatta su temi molto forti che non riguardano i fatti e la quotidianità della persone". "Il voto in Emilia dimostra che i fatti possono fare la differenza, si possono battere gli slogan e quindi chi ha una responsabilità di governo come l'attuale governo nazionale ma anche noi che governiamo le città dobbiamo continuare coi fatti e con meno parole", ha aggiunto Appendino.