Apple dovrà pagare alla CalTech 838 milioni di dollari per violazione di brevetti

Gianluca Zeccardo

Apple dovrà pagare quasi un miliardo di dollari di danni per aver violato i brevetti di proprietà della California Institute of Technology legati all'uso del chip per il Wi-fi degli apparecchi elettronici. Un giudice di Los Angeles ha stabilito che Apple e Broadcom dovranno risarcire l'istituto californiano di 1,1 miliardi, di cui 838 milioni a carico di Apple e 270 a carico di Broadcom.

La causa era stata avviata nel 2016: il California Institute of Technology aveva sostenuto che i "chip" di nuova generazione per il Wi-fi creati da Broadcom e utilizzati da Apple per centinaia di milioni di suoi prodotti, dagli iPhone all'iPad, dal Mac all'Apple Watch e Apple Tv, fossero stati copiati da quelli brevettati dell'istituto. Il gigante tech aveva negato qualsiasi accusa, sostenendo comunque di non aver creato danni agli inventori dei brevetti.