Apple limita viaggi dipendenti in Cina per coronavirus

Coa

Roma, 29 gen. (askanews) - L'amministratore delegato di Apple, Tim Cook, ha dichiarato in un'intervista all'emittente CNBC che la sua azienda ha limitato i viaggi dei dipendenti in Cina a causa dell'epidemia di coronavirus. "Stiamo limitando i viaggi solo a quelli davvvero importanti", ha dichiarato Cook, aggiungendo che l'azienda sta fornendo dei kit sanitari ai suoi dipendenti che lavorano vicino alla città cinese di Wuhan, epicentro dell'epidemia, e nel resto del Paese.

Cook ha anche affermato che alcuni fornitori di Apple si trovano a Wuhan e che almeno alcune filiali della società nel paese saranno chiuse fino al 10 febbraio, su raccomandazione del governo cinese.

Il Ceo di Apple ha aggiunto che dato che la maggior parte degli stabilimenti produttivi di Apple si trova in Cina, l'epidemia influenzerà certamente le vendite dell'azienda.