Apple sposterà parte produzione componenti iPad da Cina in Vietnam

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 1 giu. (askanews) - Il gigante Usa dell'elettronica Apple sposterà per la prima volta alcune produzioni legate all'iPad dalla Cina al Vietnam, dopo che il duro lockdown di Shanghai ha messo in discussione la capacità cinese di mantenere costante la catena di forniture per questo prodotto. Lo scrive oggi Nikkei Asia.

La compagnia americana ha inoltre chiesto ai suoi fornitori cinesi di costituire un inventario d'emergenza per sopperire a eventuali future interruzioni.

Secondo Nikkei Asia, uno dei principali assemblatori cinesi per Apple - la BYD - ha aiutato la compagnia amwericana a costruire linee di produzione in Vietnam e presto inizierà la produzione di una parte dei tablet nel paese del Sudest asiatico.

Apple aveva già in mente di spostare una parte della produzione di iPad in Vietnam, ma il progrtto è stato in seguito rimandato a causa dell'improvviso aumento di casi Covid nel paese del Sudest asiatico, connesso alla diffusione di Omicron.

In Vietnam Apple già produce le cuffie AirPod e il futuro spostamento di parte della produzione s'inquadra in uno sforzo di diversificazione della catena di forniture, oltre a evidenziale l'importanza crescente che il Vietnam sta assumendo per le strategie della compagnia americana.

Lo scorso anno Apple ha venduto 58 milioni di iPad, la grandissima parte dei quali sono costruiti in base a forniture dalla Cina.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli