Approvato dell'emendamento del Movimento 5 Stelle

·2 minuto per la lettura
via libera emendamento m5s
via libera emendamento m5s

Via libera per l’emendamento proposto dal Movimento 5 Stelle che prevede l’intervento del Parlamento qualora sia necessario approvare i progetti ambientali mirati a raggiungere determinati obiettivi. Così si sono espresse le Commissioni Affari Costituzionali e Ambiente della Camera dei Deputati. Una decisione questa presa, nonostante esecutivo e relatori si siano espressi negativamente.

Via libera emendamento m5s, cosa prevede

Sono giornate intense per il Governo che è andato sotto in commissione al fine di effettuare ulteriori valutazioni in merito al Piano integrato energia e clima del Decreto Legge sul Recovery Fund. L’emendamento portato all’attenzione dai grillini prevede che il Parlamento possa intervenire qualora si debbano modificare gli obiettivi green.

Nello specifico dalla proposta di modifica riportata da “Il Fatto Quotidiano” si legge che la modifica degli obiettivi può avvenire “laddove lo richieda almeno una delle Commissioni parlamentari competenti a maggioranza dei due terzi dei suoi componenti” aggiungendo inoltre che “le tipologie dei progetti individuati nell’Allegato I-bis del presente decreto sono modificabili, con decreto del Mite, previo parere delle Commissioni parlamentari competenti”.

Via libera emendamento m5s, tagliati i tempi degli espropri

Oltre al via libera della proposta di modifica del Movimento 5 Stelle è stato depositato un emendamento alla Camera proposto dai relatori che prevede che i Commissari contro il dissesto idrogeologico siano da ora in poi posti sotto il controllo dell’esecutivo. Ridotte inoltre le tempistiche per procedere con gli espropri.

Via libera emendamento m5s, molti i dettagli e i nodi da risolvere

Nel frattempo sono ancora diverse le questioni sulle quali le commissioni per gli Affari Costituzionali dovrebbero discutere a cominciare dal limite del 5G, ma anche gli appalti e il codice per l’ambiente. L’approvazione da parte delle commissioni al DL dovrebbe arrivare nel tardo pomeriggio di lunedì 19 luglio , seguiranno la prima lettura e poi il successivo passaggio in Senato.

Via libera emendamento m5s, approvati emendamenti su biogas e biometano

Non ultimo nelle commissioni Affari Costituzionali e Ambiente sono stati due emendamenti che andranno a regolare l’utilizzo di impianti a biogas e biometano. A renderlo noto il deputato del Movimento 5 Stelle Cassese che ha dichiarato: “Una volta approvata la legge le aziende agricole con impianti di biogas di piccola taglia, ossia non superiori a 300 KW, potranno utilizzare, per la loro alimentazione, anche materie e reflui derivanti da altre aziende limitrofe, ovviamente nel rispetto dell’attività agricola prevalente. Ciò consentirà non solo di sfruttare al meglio le potenzialità e le risorse del territorio, ma anche di incrementare la capacità reddituale delle imprese del settore agricolo e zootecnico e di ampliare il numero di quelle che concorrono ad una economia circolare e sostenibile”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli