Apre dal 4 maggio a Firenze la mostra “Resisting the Trouble”

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 28 apr. (askanews) - Dopo vari rinvii dovuti all'emergenza sanitaria che ha bloccato per diversi mesi l'attività culturale in tutta Italia, il 4 maggio apre a Firenze la mostra "Resisting the Trouble - Moving Images in Times of Crisis", uno degli appuntamenti più interessanti per chi si occupa di immagini in movimento e arte contemporanea, con la curatela del sempre brillante Leonardo Bigazzi.

Allestita negli spazi di Manifattura Tabacchi, ex fabbrica di sigari, oggi al centro di un importante progetto di rigenerazione urbana, la mostra rimarrà visitabile fino al 4 giugno.

Il progetto espositivo presenta film, video e installazioni dei 12 artisti internazionali che hanno partecipato alla IX edizione di VISIO. Le opere riflettono sulle questioni più urgenti generate dall'attuale crisi mondiale, proponendo visioni alternative per ripensare il presente e immaginare il futuro.

Questi gli artisti presenti: Jonas Brinker (1989, Germania), Claudia Claremi (1986, Cuba/Spagna), Helen Anna Flanagan (1988, Inghilterra/Irlanda), Valentina Furian (1989, Italia), Megan-Leigh Heilig (1993, Sud Africa/Germania), Marcin Liminowicz (1992, Polonia/Olanda), Edson Luli (1989, Albania/Italia), Olena Newkryta (1990, Ucraina/Austria), Ghita Skali (1992, Marocco/Olanda), Peter Spanjer (1994, Nigeria-Germania/Inghilterra), Emilia Tapprest (1992, Finlandia-Francia/Olanda), Tora Wallander (1991, Svezia).