Aquila vince Masterchef 10!

Nicoletta Moncalero
·Giornalista e mamma
·2 minuto per la lettura
- (Photo: sky)
- (Photo: sky)

“La vita in generale mi sta ripagando”. Sono le prime parole del decimo vincitore di Masterchef Italia: Francesco Aquila, 34 anni maître e docente di sala, pugliese, (anche se vive a Bellaria-Igea Marina). ”È valsa la pena stare lontano tanto - dice -. Tornerò da mia figlia vincitore. È una soddisfazione grandissima. È la finestra sul mio futuro”. Sul podio anche Irene Volpe e Antonio Colasanto. Irene ha stravolto tutte le regole, portando quattro portate indipendenti, che non seguivano la divisione classica di antipasto, primo, secondo e dolce. Antonio ha scelto i piatti della tradizione, di casa (il secondo, un piccione a bassa cottura, dedicato alla nonna). Aquila invece ha puntato tutto sull’innovazione: con l’antipasto e il dolce ha conquistato i giudici.

Prima del completo elegante, i giudici si mostrano in casacca. “Il nostro costume da supereroe, che dice a tutto il mondo chi siamo per davvero” dice lo chef Giorgio Locatelli. Si parte con lo skill test, in gara oltre ad Aquila, Irene e Antonio, c’è ancora Monir: tre livelli, tre step con tre vincitori e un eliminato.

Il primo piatto è a sei mani, quelle dei tre giudici, mai visti così affiatati come quest’anno. Involtini di sogliola a spirale, con quenelle di pernice e pomata all’aglio https://www.youtube.com/watch?v=ZtMkrcx8h3o , questo il primo piatto da copiare.

La prima casacca da finalista è per Irene, commossa alle lacrime. “Precisa, attenta e soprattutto brava ad accogliere i dettagli per il risultato finale. Riesci a tenere la mente lucida più degli altri” le dice Locatelli.

Restano i tre moschettieri a sfidarsi: Monir, Aquila e Antonio.

Secondo livello. Arrivano Enrico “Chicco” e Vittorio “Bobo” Cerea, ma a cucinare ne resta solo uno, Chicco Cerea, tre stelle Michelin con il ristorante “da Vittori...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.